vai ai contenuti

Provincia di Mantova - Portale sul Turismo a Mantova

Home | Rubriche | Crea il tuo viaggio | Cosa Fare | Vivere Mantova Dimensione Carattere: A | A | A
Home   >   ARTE E CULTURA

Ricerca

Data
Date
Date

Elementi correlati

Mantova, Appartamento dei Nani

Approfondimento: L' appartamento dei nani
L' appartamento dei nani >>>

Sabbioneta, mappa

Itinerario: La piccola Atene
SABBIONETA, la piccola Atene di Vespasiano Gonzaga (1531 - ... >>>

Lezioni d'arte 2018

Articolo: Il Bello e il classico
Corsi e laboratori al MAST di Castel Goffredo per ... >>>

EV_San Benedetto Po

Itinerario: 10 Posti imperdibili in provincia di Mantova
di Silvia Andreoli >>>

Seguici su ...

Visit Mantova

Comunica con noi


Call center tel. +39 0376 432 432


info@turismo.mantova.it



HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

ARTE E CULTURA

Arte e Cultura


Il territorio mantovano è disseminato delle indelebili tracce lasciate dal suo passato denso di storia, popolato da personaggi emblematici. Monumenti ed edifici ci raccontano la ricca biografia del territorio e ci narrano le vicende dei suoi protagonisti come i Martiri di Belfiore, patrioti ricordati dal monumento che sorge sul lago Superiore con la frase Qui cadendo rovesciarono il carnefice; o come i bersaglieri che si distinsero nel 1848 nella famosa battaglia e la cui memoria è omaggiata dal Ponte della Gloria di Goito. Le diverse chiese romaniche, ancora, sono un lascito di Matilde di Canossa: grande donna ed attrice politica centrale, convinta sostenitrice del Papa e degna avversaria di Enrico IV, subito dopo morta venne custodita nel Monastero cluniacense di San Benedetto – e non potrebbe essere altrimenti, in considerazione della sua passione per le zone rurali del mantovano come Santa Maria di Felonica e, appunto, San Benedetto Polirone. 


Durante una vacanza o un'escursione in queste terre, inoltre, ci imbatteremo anche in sinagoghe e cimiteri ebraici: documenti che testimoniano la nutrita presenza di ebrei a partire dal XIII secolo. Mantova accolse, infatti, anche gli ebrei espulsi da altri Paesi e vide crescere, fino all’avvento dei napoleonici, le dimensioni del ghetto. Infine, non si può parlare della storia della città lombarda senza parlare di loro: dei grandi Gonzaga. La loro fu una parabola incredibile, che li vide iniziare come affittuari terrieri ed arrivare a prendere pieno possesso del mantovano, intessendo una raffinata rete di alleanze strategiche con l’Imperatore e col Papa, con Venezia e con Ferrara. Sotto i Gonzaga, Mantova divenne splendida, meta di artisti come Donatello, Rubens, Pisanello, Mantegna, Leon Battista Alberti.


 


Giudizio
Non è stata raggiunta la quantità minima di voti
Vuoi essere il primo a votare questo temaculturale? Effettua il login oppure registrati per poter esprimere il tuo giudizio. Di la tua!

Ricerca Alloggi

 
Itinerari
Volta Mantovana, giardino villa Cavriani

Le colline del Risorgimento
dolce paesaggio collinare, unico nel Mantovano...

RIS_San Benedetto Po, abbazia polironiana

Ora et Labora
"Montecassino del Nord", "Cluny lombarda": due modi per definire lo ...

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio

Home | Ricerca | Cookie Policy | Contatti | Come Arrivare | Numeri utili | Accessibilità | MANTOVA, ... da amare, da scoprire!