vai ai contenuti

Provincia di Mantova - Portale sul Turismo a Mantova

Home | Rubriche | Crea il tuo viaggio | Cosa Fare | Vivere Mantova Dimensione Carattere: A | A | A
Home   >   Risorse turistiche

Ricerca

Data
Date
Date

Seguici su ...

Visit Mantova

Comunica con noi


Call center tel. +39 0376 432 432


info@turismo.mantova.it



HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Teatro Sociale - Mantova

Mantova, teatro Sociale
Tipologia: Sala teatrale

Il Teatro Sociale di Mantova venne realizzato, tra il 1817 e il 1822, dal noto architetto ticinese Luigi Canonica.

Al termine del periodo napoleonico, esistevano in Mantova due teatri: il Teatro Regio, costruito nel 1783 dal Piermarini (da poco ribattezato, all'austriaca, 'Imperial-Regio Teatro'), nonché il 'Teatro Scientifico', costruito da Antonio Bibiena (il figlio di Ferdinando) nel 1769.



Il dibattito circa la necessità di un nuovo teatro si aprì il 4 dicembre 1816, circa un anno e mezzo dopo l'abdicazione, proprio a Mantova, del Viceré del Regno d'Italia Eugenio di Beauharnais, che segnò l'inizio della dominazione austriaca.

Il 12 gennaio 1817 venne formata una speciale commissione di notabili cittadini, incaricata di selezionare una forma architettonica ed un progettista adeguati. Mentre era certa la collocazione del nuovo edificio, in una area molto centrale, alla confluenza di sette strade, occupata da circa dieci edifici da abitazione che si sarebbero acquisiti ed abbattuti.



La commissione scelse di non rischiare e si rivolse al noto progettista Luigi Canonica, già architetto reale e, fra l'altro, autore dell'allargamento del Teatro alla Scala di Milano, della nuova sala del Teatro Grande di Brescia, della riedificazione del Teatro della Concordia di Cremona.

Il Canonica disegnò un edificio ispirato agli schemi più caratteristici del teatro d'opera italiano di gusto neoclassico. Che vennero, in effetti, formati proprio dal Canonica e dal suo maestro Piermarini. Il cantiere venne realizzato dall'architetto Marconi.



La facciata è bassa e larga, ma conserva un tratto di maestosità, grazie ad un pronao a sei colonne, sovrastato da un frontone triangolare. La sala è composta da tre ordini di palchi e due di galleria. Per le decorazioni interne, Canonica si affidò all'Hayez (che realizzò medaglioni rappresentanti Apollo e Minerva, ad ornare la volta della platea).

Agli interni lavorarono i pittori mantovani Orsi e Bustaffa, lo stuccatore Staffieri e Berazzi.



Il teatro venne inaugurato il 26 dicembre 1822, con il melodramma 'Alfonso ed Elisa' del Mercadante e 'Gundeberga', un balletto del Coppini.



Indirizzo: Piazza Cavallotti, 14/B - MANTOVA - Mantova
Telefono: 0376 362739
E-mail: biglietteria@teatrosocialemantova.it
Sito: www.teatrosocialemantova.it


Giudizio
Non è stata raggiunta la quantità minima di voti
Vuoi essere il primo a votare questo risorsaturistica? Effettua il login oppure registrati per poter esprimere il tuo giudizio. Di la tua!

Informazioni

Tipologia: Sala teatrale
 
 
Indirizzo: Piazza Cavallotti, 14/B
Telefono: 0376 362739
Città: MANTOVA - Mantova

Ricerca Alloggi

 
 

Multimedia

571fc578bdb48af847c7fcbdd9444030

Entra nella sezione per visualizzare tutte le foto disponibili.

Mappa

Home | Ricerca | Cookie Policy | Contatti | Come Arrivare | Numeri utili | Accessibilità | MANTOVA, ... da amare, da scoprire!