vai ai contenuti

Provincia di Mantova - Portale sul Turismo a Mantova

Home | Benvenuti | Rubriche | Crea il tuo viaggio | Cosa Fare | Vivere Mantova Dimensione Carattere: A | A | A
Home   >   Itinerari

Ricerca

Data
Date
Date

Elementi correlati

Strada del Tartufo mantovano

Approfondimento: Strada del Tartufo mantovano
Il destra Po sinistra Secchia è la zona del Mantovano con ... >>>

bottiglie di Vini d.o.c mantovan

Approfondimento: La “Strada dei vini e dei sapori mantovani”
Dal 2000 opera l’Associazione “Strada dei vini e dei ... >>>

strada del riso e dei risotti

Approfondimento: La "Strada del riso e dei risotti mantovani"
L’Associazione "Strada del riso e dei risotti mantovani" ... >>>

Seguici su ...

Visit Mantova

Comunica con noi


Call center tel. +39 0376 432 432


info@turismo.mantova.it



HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

UN VIAGGIO NEL GUSTO , Emozionarsi a tavola con i piatti mantovani

Risotto

Territori attraversati:    Alto Mantovano, Medio Mantovano, Oltrepò Mantovano
Intermodalità: auto  e/o bus, bici
Permanenza sul territorio : 4 giorni
Proposta per temi:         enogastronomia, arte e cultura, cicloturismo, wellness


GIORNO 1
Le Colline Moreniche


Mattino
Visita delle attrazioni culturali e turistiche di Castiglione delle Stiviere, tra cui Museo della Croce Rossa e Museo Aloisiano. Pranzo in agriturismo o ristorante nella zona, per una degustazione di prodotti tipici e di vini.


Pomeriggio
Dedicato al trekking dolce per visitare i luoghi della famosa battaglia del 1859 ed il museo del Risorgimento di Solferino. Cena presso un ristorante o cantina in zona Colli morenici.
Pernottamento in hotel o area sosta in zona colline moreniche per chi si muove con il camper.


GIORNO 2
Riso e risotti


Mattino
Partenza per Volta Mantovana, visita e proseguimento in bici fino a Bosco Fontana. La coltivazione del “Vialone Nano”, ingrediente principe dei risotti della tradizione gastronomica mantovana, va da Goito a Roverbella, toccando Castelbelforte, Bigarello, Castel d’Ario e Villimpenta, vere capitali gastronomiche del celebre piatto. Da visitare lungo il percorso le ville rurali sparse nella campagna: a Roncoferraro il singolare Monumento alla Mondina, gli imponenti ruderi della Favorita del XVII secolo a Porto Mantovano, i resti del castello scaligero di Villimpenta. Castel d’Ario, che ospita un altro castello, è noto soprattutto per il famoso “Riso alla Pilota De.Co.”; oltre che per aver dato i natali all’asso dell’ automobilismo Tazio Nuvolari. Pranzo tipico o degustazione di risotti in un agriturismo della zona oppure presso i ristoranti che aderiscono alla Associazione Strada del Riso e dei suoi Risotti.


Pomeriggio
Opzione A >> arte e cultura
Si prosegue per Mantova città, con visita del centro e di un interno tra museo Tazio Nuvolari o Palazzo d’Arco o Teatro Bibiena.
Opzione B >> relax
Relax presso piscina o centro termale a pochi chilometri da Mantova. Cena in ristorante tipico a Mantova o comuni limitrofi.
Pernottamento a Mantova in agriturismo in zona o B& B o hotel o area sosta camper.


GIORNO 3
Le terre del tartufo


Mattino
Opzione A >> le terre del tartufo nell’Oltrepò
Percorso in bici sull’argine di Bonizzo di Borgofranco visita del Museo del Tartufo, Si può proseguire fino a Carbonara di Po per raggiungere il ristorante per il pranzo a base di tartufo.
Da non perdere in periodo autunnale: andare a tartufi, attività con i “trifulìn”, i cercatori di tartufi locali. Pranzo in agriturismo o ristorante lungo il percorso.
Opzione B >> degustazione in cantina
Degustazione in una cantina, tenendo come riferimento le Strade del gusto, in particolare la Strada dei Vini e Sapori Mantovani.


Pomeriggio
San Benedetto Po e visita del complesso del Polirone, seguita da una merenda degustazione presso la Bottega dei vini e dei sapori mantovani in piazza a San Benedetto Po.
Da non perdere, a poca distanza, il piccolo paese di Quingentole con un’ampia e scenografica piazza, il borgo di Nuvolato di Quistello, e l’antica chiesa Matildica di S. Fiorentino.
Per gli amanti della bicicletta gli argini del Po a San Benedetto (in particolare quello inferiore) si presentano come percorsi agevoli e suggestivi.


GIORNO 4


Mattino
Partenza in auto per visita ad uno dei caseifici della zona.


Visita a Suzzara e alla Galleria del Premio che raccoglie tutte le opere vincitrici del concorso nato nel 1948.



Giudizio
Non è stata raggiunta la quantità minima di voti
Vuoi essere il primo a votare questo itinerario? Effettua il login oppure registrati per poter esprimere il tuo giudizio. Di la tua!

Ricerca Alloggi

 
Itinerari
Foce Mincio, tramonto e bici

Mantova e i suoi fiumi
L’acqua è elemento caratterizzante del territorio mantovano.

RIS_San Benedetto Po, abbazia polironiana

Ora et Labora
"Montecassino del Nord", "Cluny lombarda": due modi per definire lo ...

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio

Home | Ricerca | Contatti | Come Arrivare | Numeri utili | Accessibilità | MANTOVA, ... da amare, da scoprire!