vai ai contenuti

Provincia di Mantova - Portale sul Turismo a Mantova

Home | Rubriche | Crea il tuo viaggio | Cosa Fare | Vivere Mantova Dimensione Carattere: A | A | A
Home   >   Itinerari

Ricerca

Data
Date
Date

Elementi correlati

Logo

Risorsa turistica: Ecomuseo della risaia, dei fiumi e del paesaggio rurale mantovano
L'Ecomuseo ha come obiettivi: conoscere, salvaguardare e ... >>>

riso vialone

Approfondimento: il riso mantovano
Nella zona confinante con la provincia veronese, a est di ... >>>

Ingresso del castello

Risorsa turistica: Castello Scaligero Gonzaghesco di Villimpenta
Opera degli Scaligeri. La pianta è costituita da un ... >>>

Conca del Bertazzolo

Risorsa turistica: Museo diffuso del fiume, Conca del Bertazzolo
La conca di navigazione, progettata e realizzata ... >>>

Seguici su ...

Visit Mantova

Comunica con noi


Call center tel. +39 0376 432 432


info@turismo.mantova.it



HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

La patria del riso

Pianta del riso

La parte del Mantovano che va dalla riva sinistra del Mincio al confine del Veronese è chiamata "Strada del riso", perché è proprio in questa zona che, almeno a partire dal Cinquecento, si è sviluppata una fiorente coltura del riso che ha visto le varietà mantovane, in particolare il Vialone Nano, primeggiare a livello nazionale per qualità.
Particolarmente significativo a RONCOFERRARO il singolare Monumento alla Mondina. Un'antica riseria attiva già dal XVIII secolo, la Pila del Galeotto, è visibile e visitabile sulla strada tra GAZZO e CADÈ
La degustazione dei risotti, dai più classici come quello "alla pilota" ai più imprevedibili, può avvenire nei numerosi ristoranti della zona, riuniti nella Associazione "Strada del riso e dei suoi risotti" (tel. 0376 369727). Per quanto riguarda la parte monumentale, gli edifici più rilevanti della zona sono le ville rurali, come la Corte Spinosa (XVI sec.) e gli imponenti ruderi della Favorita (XVII sec.) a PORTO MANTOVANO. A VILLIMPENTA sono evidenti i resti del castello, eretto dagli Scaligeri e in cui operò fra gli altri anche Luca Fancelli. 
CASTEL D'ARIO, che ospita un altro castello, è nota soprattutto per aver dato i natali all'asso del motorismo Tazio Nuvolari, la cui casa natale è visibile in paese. Un'altra attrattiva casteldariese è la Bigolada, distribuzione in piazza di "bigoi con le sardèle" che avviene sempre il primo giorno di Quaresima.



Giudizio
Non è stata raggiunta la quantità minima di voti
Vuoi essere il primo a votare questo itinerario? Effettua il login oppure registrati per poter esprimere il tuo giudizio. Di la tua!

Ricerca Alloggi

 

Multimedia

A6f2e6591a30b2abd3c36ac2e48b6cb3
Immagini
Entra nella sezione per visualizzare tutte le foto disponibili.
Itinerari
Sabbioneta, la città del pensiero

Sabbioneta, gli argini circondariali
opera idraulica iniziata nel XII secolo

Volta Mantovana, giardino villa Cavriani

Le colline del Risorgimento
dolce paesaggio collinare, unico nel Mantovano...

DA VEDERE DA GUSTARE

Mantova da Vedere e da Gustare
diverse iniziative per mostrare il proprio meraviglioso patrimonio ...

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio

Home | Ricerca | Cookie Policy | Contatti | Come Arrivare | Numeri utili | Accessibilità | MANTOVA, ... da amare, da scoprire!